Recensione Modellino Auto Art Alfa Romeo 4C, in scala 1:18

Auto Art ha sempre riscosso un gran successo nelle sue collezioni, ,marchio di prestigio che ha sempre saputo fornire prodotti di un certo livello a un prezzo più che onesto. Oggi vi vogliamo mostrare la nuova creatura di AutoArt, l’Alfa Romeo 4C, macchina stupenda, da sogno e questa replica come molti di voi già sapranno, è costituita da una struttura pressofusa che sostiene (e appesantisce opportunamente) una carrozzeria stampata in ABS; materiale che, rispetto alla resina, consente l’adozione di parti mobili dotate della necessaria robustezza.

A70188-1

La muscolosa e innovativa linea della 4C è rappresentata alla perfezione, ci viene da dire in maniera impeccabile, il modello in questione che abbiamo recensito è di colore BIANCO,  un bianco perla metallizzato dalla tonalità cangiante a seconda dell’incidenza della luce: il risultato è assolutamente fantastico, come nella versione ROSSA. Infatti per la recensione avremo dovuto utilizzare la versione rossa, perchè il bianco non rende giustizia al modello (oppure non sappiamo fare le foto!): ma vi assicuro che “dal vivo” è qualcosa di unico e incredibile.

Nella teca di vetro questo modellino farà la sua grande figura.

A70188-2

Tutte le prese e gli sfiati d’aria sono chiusi da finissime griglie fotoincise: quelle del muso, poi, lasciano intravedere la struttura che regge l’avantreno ed i radiatori (nella realtà, costruita in alluminio ad alta densità). Sono fotoincise anche le due minuscole griglie di sfiato ai lati del cofano posteriore !

Neppure le ottiche sono lasciate al caso: i complessi fari anteriori tipici della 4C coupé hanno ottiche molto ben fatte, così come gli specchietti retrovisori che, in questa versione bianco perla, sono completamente neri e tutti in “carbonio”.

Le due porte ed il piccolo cofano posteriore sono apribili: ma il vano anteriore, esattamente come nella realtà è fisso e non movibile. Sollevando il cofano o aprendo le portiere si nota una certa leggerezza del pezzo, che è l’unica cosa che ci ricorda che la carrozzeria è in ABS: per il resto, la robustezza di questo modellino non ha nulla da invidiare alle altre repliche fatte dalle altre marche.

Ma veniamo al punto forte della recensione: gli interni sono un qualcosa di incredibile, vi assicuriamo che sono al pari degli esterni, un capolavoro di precisione e minuzia. I sedili sembrano davvero realizzati in vera pelle, così come la plancia. Spettacolare il volante a due razze, che onestamente sul modello vero non mi faceva impazzire.. ma a forza di guardarla me ne sono innamorato: è molto bello, e il cruscotto ha la classica palpebra in “carbonio” e udite udite le cinture di sicurezza sono in vero tessuto con fibbie in fotoincisione. Ovviamente non potevano mancare i loghi 4C in rosso su appoggiatesta e tappetini.

afla4c16

Il vano motore è ben fatto, ma come al solito del propulsore, nella realtà un quattro cilindri turbocompresso da 1750 cc (cilindrata evocativa) e 241 cv si può vedere solo il grosso coperchio e poco altro: in ogni caso, è perfettamente aderente alla realtà.

Le ruote sono ovviamente sterzanti e azionate dal volante: i cerchioni dal disegno elaborato sono splendidi e lasciano intravedere i dischi freno in metallo fotoinciso con pinze  di derivazione “racing” verniciate in un vivace colore rosso.

Come già la Aston Martin o alcune versione Ferrari, anche questa Alfa è un modello strepitoso che consigliamo al 100%, sopratutto per chi è già innamorato della macchina vera. La qualità è altissima, come di tradizione Auto Art e l’utilizzo dell’ABS ha contribuito a dare a questo modellino un rapporto qualità/prezzo decisamente interessante: si può trovare su Modellino Shop al prezzo di 177,79 € sia in versione Rossa che Bianco Perla (ultimissime unità rimaste!!) quindi se non avete già pensato a che regalo farvi questo Natale.. ora lo sapete !

A questo punto, non possiamo che sperare di vedere al più presto la serie “Composite Models” arricchirsi di altri modelli, magari iniziando proprio dalla versione Spider, che nella realtà costa la bellezza di 10mila euri in più (gulp!) ma noi appassionati delle piccole ruota la vedremo sicuramente a un prezzo simile a quello già proposto per questa versione 🙂